Follow by Email

martedì 29 maggio 2012

TERREMOTO IN EMILIA E SFILATA 2 GIUGNO

Questa volta dissento dal Presidente Napolitano, che ammiro e stimo moltissimo e credo vero salvatore dell'Italia in questi anni bui.
Mi trovo d'accordo con chi propone (anche se in alcuni casi con un inutile astio preventivo e con terminologie inutilmente violente) che si sospenda la parata del 2 giugno in occasione della festa della Repubblica Italiana.
Mi rendo conto che tra chi fa questa proposta, in mezzo a migliaia di persone che lo pensano e lo dicono con il cuore, c'è chi dei terremotati non è per nulla interessato ma ha trovato questo escamotage per fare penosa attività di pseudo opposizione o pseudo antipolitica. Ma tant'è, la proposta non perde un grammo del suo valore. Credo che la nostra per quanto disastrata nazione sia in grado di essere presente negli aiuti alle popolazioni, ai territori e alle forze produttive colpite dal terremoto e ugualmente fare la parata e sostenerne le spese. E' il valore del gesto simbolico, di travasare nel contenitore aiuti dal contenitore parata, anche se poi concretamente sono due capitoli diversi, i soldi, che rende valida e valorosa la scelta. E' nella scia della sobrietà, nell'immagine di una nazione che trova nella solidarietà e non nella ostentazione la sua cifra stilistica, nello stato (i militari sono Stato) che si sporca le mani e gli anfibi per i suoi cittadini, nella benzina non bruciata. Se già di suo si è accettata la parata come riappropriazione in seno alla democrazia dell'esercito visto e temuto a volte come un po' marginale ad essa, ora veramente, che pur non avendo più l'esercito popolare lo sentiamo più vicino, è opportuno che il suo valore venga speso e considerato sul campo. La sua assenza dai Fori Imperiali vuole essere non mancanza ma presenza, presenza in un punto più significativo.
Mi spiace presidente, io cittadino che la stima e nutre affetto per la sua grande figura, questa volta la critico e penso che Lei sbagli.
dal sito www.aista.it

venerdì 25 maggio 2012

G. SIMENON: MAIGRET E IL FANTASMA

Edizione gli Adelphi
pag. 122  <... "poco prima delle dieci, dunque, ha percorso avenue Junot con in mano il suo aspirapolvere, quello per le dimostrazioni... All'altezza della casa dell'olandese era parcheggiata un'auto, una Jaguar gialla con la targa contrassegnata dalle lettere TT in rosso, particolare che ha colpito l'uomo"...
...
"Mi chiami la motorizzazione civile... Presto!...".
Non ricordava di aver mai visto una Jaguar gialla, un colore piuttosto insolito per un'auto inglese. La sigla TT, cioè Transito Temporaneo, indicava che il proprietario era straniero e che avrebbe soggiornato nel paese solo per un certo periodo, quindi entrando in Francia non aveva pagato diritti doganali...>

questa foto, che prendo dal loro sito, è proprietà degli amici di Francoplaque


giovedì 24 maggio 2012

A WORLD BEHIND A PLATE

Ho trovato su internet un servizio su un fotografo, il signor Matteo Ferrari,  che aveva ritratto i proprietari di auto conservate a lungo nella stessa posa, e forse nello stesso luogo, dove erano stati fotografati parecchi anni prima.
Devo dire che ho molto invidiato queste persone che hanno saputo conservare le loro auto per tanto tempo, io rimpiango tutte quelle che per incuria ho lasciato decadere e ho venduto o demolito, dalla FIAT 128 verdolina, alla 2Cv rossa alla mitica FORD SIERRA 1.6L SW.
Ma non è per questo che pubblico la fotografia di questo simpatico signore.
Ora, premetto che non so se la foto sia stata presa esattamente allo stesso posto. Mi ha colpito perchè ieri sul Corriere della Sera ho letto un articolo che dice che ogni giorno in Italia il cemento fa sparire 45 ettari di verde, e ci sono altri dati nell'articolo che invito a recuperare. il 50% del suolo nella provincia di Monza è cementificato, , dal 2001 in Lombardia si sono cementificati 225 chilometri quadrati di suolo. Io non sono un pasdaran della natura incontaminata, sono disposto a sacrificare della terra per produrre lavoro e sviluppo, ma credo ci sia bisogno di una certa misura.  Nella provincia non certo ricca di Caserta  nel solo 2007 sono stati edificati 135 centri commerciali... chissà chi ci mette i soldi. La foto, del tutto innocente e molto simpatica, di questo signore e la sua bellissima vettura e altrettanto bella targa , con alle spalle a sinistra campi e a destra una villetta, mi ha stuzzicato e per questo la posto

mercoledì 23 maggio 2012

martedì 22 maggio 2012

A WORLD BEHIND A LICENSE PLATE - IN MEMORIA DI GIOVANNI FALCONE



23 MAGGIO 1992 - 23 MAGGIO 2012


La Strage di Capaci è l'attentato mafioso in cui il 23 maggio 1992, sull'autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci e a pochi chilometri da Palermo, persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito SchifaniRocco DicilloAntonio Montinaro. (wikipedia)




domenica 20 maggio 2012

A WORLD BEHIND A LICENSE PLATE

FROM UNICEF

I was particularly impressed by this picture.  The old lorry license plate says us that we are in Ghana, probably near Accra, in a landfill site near Accra, where this young boy try to earn some money looking for recyclable objects.
Dark and unhealthy smoke behind him, rising from burning waste. We can’t see the sun, all is dark. The darkness is such as a message, without hope?
He dresses Barcellona Fc uniform, when Barcellona still was paying to have on shirt UNICEF name, and haven’t  succumbe  to Qatar money.
I know that Africa is not all as this photo is telling, a middle class is growing, thanks to many women something is changing, but there is again a lot of poverty and we have to see boys as this young Barcellona fan not on school desk.

sabato 12 maggio 2012

A WORLD BEHIND A LICENSE PLATE

da LA REPUBBLICA

A world behind a plate.
Well, I look at this photo. It shows me a riot in Detroit ( so it is writed on my newspaper – La Repubblica –  in the Fourties. It seems right because, also I can read not well the plate, from Europlate web site I know that AA*12*34 is registration form used in these years, and because the number of the year seems bottom, could be of 42,43, 45,47,49.
I read BA*20*45
But I’m asking to myself some other. Who was the owner of the car? He bought this car making a lot of sacrifices, working hard, signing a lot of billes that he had again to end  paying? Was he  seeing what happened to his car?  Why did those men choose quite this car? It was the first they see or perhaps they knew this car owner and  were they angry just whit him?
If I was an historian, perhaps I could do a historical research in Michigan license plate registration office, to find who was the owner and to know better his history, his family history.
This is a strange photo, we don’t see any policeman, the people behind (on the left) the car seem looking with curiosity and astonishment;  just only one man appears making the overturning of the car. The man with glasses is looking at the camera, smiles, I think he has in an  hand a cigarette, behind him there is a big man that is railing against someone that we don’t see (policemen?)
There is more and more, but it’ difficult to me to write in English.
Someone see only riot on this photo, some other see only a Michigan historical license plate, I try to see  a world behind this plate.
This is one of the reason because I love license plates

giovedì 10 maggio 2012

a joke. my Michigan personalized plate

This is a joke made today on Michigan.gov web site. I discovered that you can look for a "personalized plate code" available. I tried with ROBERTO, but it wasn't possible ( is there already a ROBERTO plate in Michigan?), then I tried with this below, and it is possibile. Now I'm going to  buy a car (not Chrysler, I don't like Marchionne a lot) and a home in Michigan... this could be my license plate

martedì 8 maggio 2012

giovedì 3 maggio 2012

MY FAMILY LETTERS' PLATE COLLECTION

Un altro dei criteri che utilizzo per scegliere le targhe per la mia collezione, è quello di trovare registrazioni con lettere che richiamino il mio nome e il nome dei miei famigliari. Nel collage che pubblico si vedono alcuni esempi. CI sono diversamente combinati le iniziali di tutti i nomi dei miei figli, di mia moglie e il mio.

Another of the criteria used to choose the license plates for my collection, is to findregistrations with letters of my name and the name of my family members. In the collage that I public you can see some examples. There are differently combined the initials of the names of my children, my wife and mine.